martedì 11 marzo 2014

Sentimi


Sentimi
oggi non ho voce per il tuo silenzio
e non ti seguo mentre passeggi
sono stanco
vorrei un pensiero unico
che ci condivida e risparmi
tutto questo dolore
tutta questa distanza
inesorabile
spietata.

Sentimi lo stesso
anche se non riesco
a gridarti dentro
ascolta cosa riesco - a stento -
a sussurrarti
con quel filo di anima
che mi resta
" ti amo mia intramontabile luna".

Matteo Cotugno
11-03-2014

inedita - diritti riservati

23 commenti:

  1. "con quel filo di anima che mi resta versi di eccelsa bellezza,che arrivano silenti all'anima ,in un delizioso rumore che travolge corpo e mente. Luna=donna ,lui ne venera l'amore nel suo struggente silenzio ,distanze che si riavvicinano con il linguaggio dell'anima che in un filo di fiato ne contempla l'immortale essenza
    Una metafora intrinseca che il mio cuore coglie in questo istante in una chiave di lettura che si spinge nell'oltre di un affascinante rapporto d'amore tra uomo e l'infinito,tra uomo e natura ,tra uomo e donna parte vitale della natura .La natura è vita,la Luna è luce come la donna al centro dell'Universo. Grazie infinite Matteo,suggestiva e intensa. Molto molto bella . Katia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie per avere colto la giusta dimensione di ciò che sento, una dimensione con con l'aspetto metaforico si amplia a coinvolgere l'universo
      Matteo

      Elimina
    2. ...che delicatezza... grazie Matteo

      Elimina
  2. grazie, è una preghiera quando si ha la sensazione di non essere più ascoltati... grazie per la stima

    RispondiElimina
  3. il silenzio parla, eccome se parla, soprattutto alla luna, dentro di noi e fuori di noi...! Struggente, l'urlo muto rivolto alla mamma inesauribile che rimane in noi, al femminile eterno che ci ha generato ed amato.... maria pina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie per questa interpretazione profonda e accorata... in un periodo come questo predominato dalla cultura della violenza sulla donna che sfocia in tanti femminicidi penso sia quasi doveroso cercare di contrastarla in questo modo...

      Elimina
  4. ....ti sussurro con un filo di voce e con quel filo d'anima che mi resta.....incantevole straziante lontananza espressa con tutta la forza d'anima rimasta ,struggente e sofferto amore ! MERAVIGLIOSA! Grazie Matteo anna maria C.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie, è un puro sentire che muove a questo...

      Elimina
  5. Di una delicatezza e profondità uniche... Bravo Matteo.... Lory Shamrock

    RispondiElimina
  6. Bella Matteo ... la Luna sa sempre dare emozioni ineguagliabili, è sempre compagna fedele, per quanto ci provino, non potranno mai privarla di quel senso di intimo connubio con la nostra anima|| Bravo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vero la luna accompagna sogni ed ispirazioni, mancando i quali è difficile vivere e chi scrive ne trae un dono insperato e magico... grazie di cuore

      Elimina
  7. è anonimo, mi firmo .. Maria Carmela :)

    RispondiElimina
  8. Nei momenti in cui ci sentiamo più fragili rivolgiamo il nostro canto alla luna.Meravigliosamente suggestiva, grazie stupendo Matteo. Laura Free

    RispondiElimina
    Risposte
    1. probabilmente è così... la luna metafora di sogno e aspirazione come di speranza... grazie di cuore

      Elimina
  9. " Sentimi lo stesso anche se non riesco a gridarti dentro" Grazie Matteo, bellissima poesia!
    Annalisa R.

    RispondiElimina
  10. ..meravigliosa ..emozionante ...grazie Matteo
    Eleonora I.

    RispondiElimina
  11. il sussurro dell'anima colma d'amore desiderosa di essere ascoltata nonostante l'inesorabile distanza dalla sua "intramontabile luna" ,l'amore, cui restare unito per sempre!
    Eloisa G.

    RispondiElimina
  12. " ti amo mia intramontabile luna". è semplicemente sublime ...bellissima nel complesso con un finale sublime .

    RispondiElimina
  13. sogni e aspirazioni volgono al cielo e la luna è un'ottima interprete di questo scenario metaforico e poetico... grazie di cuore

    RispondiElimina
  14. Se la luna fosse umana ascolterebbe 24 ore su 24 le preghiere i sospiri degli innamorati è l'infinito dolore dell'umanità piangerebbe una marea di lacrime, la lune e li illumina la terra e le anime che alzano il capo nella sua direzione, ciao Matteo stammi bene.

    RispondiElimina