giovedì 30 giugno 2011

Per amore



Per amore ho trascorso
giorni interi chiuso in garage,
saracinesca a metà come me,
dimezzato dalla realtà
che circonda i miei sogni
costringendoli alla resa.

Per amore ho passeggiato
ore infinite lungo viali
senza lampioni, senza fari,
a lacrime ormai finite,
guardando finestre spente
accendersi casualmente.

Per amore ho vissuto
le mie ferite senza suoni
in atmosfere rarefatte,
propagando vibrazioni
dal diapason dell’Anima
risuonato dai miei battiti.

Amore è un verso
strappato alle lacrime
della mia Anima.

© copyright 2010 Matteo Cotugno
tratta dal mio libro "PoesiAnima" (Selezione Premio Poesia Alessandro Tassoni 2011)



mercoledì 29 giugno 2011

Innamorarmi di te


Abito sui pendii
scoscesi del rimpianto
aggrappato ai rami
d’una vita spesa
a risalire clivi
ad evitare piane
che facili annoiano
anche la vista.

M’inerpico e vivo
respirando fatica
nei parossismi del cuore
a straziarmi ancora
quel poco che resta
quel poco che basta
per innamorarmi di te
che sei poesia…
la mia.

Matteo Cotugno
tutti i diritti riservati
(la mia recitazione al link...)
http://www.larecherche.it/testo.asp?Id=6334&Tabella=Poesia

questa poesia è stata selezionata nel concorso Habere Artem XIV edizione e sarà pertanto inserita nel volume Habere artem Aletti editore che sarà edito nel novembre 2011







lunedì 27 giugno 2011

Lacrime di pietra


Lacrime di pietra
rovinate nel mio cuore
come frana in diluvio di dolore
vi raccoglierò tutte
ne farò pazienti muretti a secco
per tracciare il sentiero
della mia vita.

Lacrime di pietra
incidete il mio volto
come scalpelli animati
unirò tutti i vostri solchi
limerò le asperità e gli orpelli
per creare il bassorilievo
della mia Anima.

12-01-10
© copyright 2010 Matteo Cotugno
tratta dal mio libro "PoesiAnima" (Selezione Premio Poesia Alessandro Tassoni 2011)
in foto : E. Munch "ragazza in lacrime"


domenica 26 giugno 2011

Giovani cuori


Due giovani cuori
trepidi di attese
dolci ed infinite
come in mille nenie
si cullano nei sogni
timorosi del mattino
dell’assenza di un incanto
e nel volo di un abbraccio
si uniscono per sempre
in crisalide d’eterno amore.


Matteo Cotugno
tutti i diritti riservati


in foto la tela è su gentile concessione dell'artista Antonella Di Lucia 


Cella


dedicata a Stefano Cucchi e Alda Merini

Ho rotto un equilibrio,
compulsa azione
la mia, adesso
e barcollo stentando
in angoli chiusi,
rompendo muri
a calci e pugni,
sputando sangue
su pareti bianche,
chiuso a chiave
dal mondo.

Evitare di far male
o di farsi male?

Inutile quesito
in libertà negata,
inutile risposta
in lucchetti bianchi.

© copyright 2010 Matteo Cotugno “PoesiAnima”
tratta dal mio libro PoesiAnima (Selezione Premio Poesia Alessandro Tassoni 2011)



sabato 25 giugno 2011

Versi ostili



L’ostracismo delle parole
barcolla emozioni spente
accavallando gambe
e fiumi di fumosi concetti
imperlano orologi impazienti
di tornare routinari,
tant’è la noia
che ticchettare con giova,
c’è voglia di applausi
per sudare le scale di casa
a riaccavallare le gambe
sfogliando Sanguineti.



Matteo Cotugno
tutti i diritti riservati

giovedì 23 giugno 2011

Dio esiste!



Dio esiste

nell’attimo del pensiero
che sosta fra incertezze
d’una vita effimera

esiste, sì, esiste

nella consapevolezza
di quanto grande è una coscienza
e tanto inutile s’è caduca

esiste, Dio esiste

nell’infinita essenza dell’amore
che muove il mondo
solo col sorriso

esiste, sì, esiste

quando inconsapevoli
agnostici e atei
scrivono poesie.


Matteo Cotugno
tutti i diritti riservati

23-06-2011


In cammino sulla costiera amalfitana



Il lento andirivieni delle onde,
ricalca lo snodarsi della strada
lungo la costiera fra limoni,
ginestre e fiori di capperi,
cornice di ripide scogliere,
nell’immenso blu protese,
mani agognanti amore,
intrecciano la vista di chi rapito
la percorre, respirandone i colori
fino al vincere della notte,
quando miriadi di lumini
tremuli, l’avvicinano al cielo,
alle sue stelle, per guidarne
il cammino fino alla luna.


Matteo Cotugno
Tutti i diritti riservati
18-06-2011

sabato 18 giugno 2011

Costiera amalfitana (tanka)




Mani protese
in abbraccio infinito
fra terra e mare

giuramento d’amore
al blu del ciel li lega.

© copyright Matteo Cotugno “PoesiAnima”
foto di mia proprietà: Costiera amalfitana  (da Villa Rufolo - Ravello)

venerdì 10 giugno 2011

Lungo la via dell'amore



Agognato mare,
le parole non ti colorano abbastanza
quando ti trovo dentro me
agitarmi in versi,
e agitato t’ascolto rumoreggiare
nel fragore dei desideri
di chiglia infranta in onde anomale,
su scogli inattesi, invisibili
nella carta nautica
tracciata dal destino,
sulle rotte della mia Anima.

Sommesso ora attendo,
il tuo stemperarti in me
a donarmi il cielo,
che un giorno hai rapito,
come pegno d’amore,
in cambio dei miei versi,
in cambio di una vita
priva di senso,
se non ci sei
in quei tramonti,
che ti accarezzano sognando.



© copyright 2010 Matteo Cotugno “PoesiAnima”

tratta dal mio libro PoesiAnima (Selezione Premio Poesia Alessandro Tassoni 2011)

foto di mio proprietà: la via dell’Amore da Riomaggiore a Manarola (parco nazionale delle cinque terre)

Notti





Cielo ostricato
in perle dischiuse
riverse nel mare
disteso al vento
la notte d’estate
rimira sguardi
e rimpianti spenti
nel nero di seppia.

Cielo sfrangiato
in stracci anneriti
sbattuti sul mare
ferito dal vento
la notte d’inverno
nasconde visi
e corpi accesi
nel fuoco pudico.


© copyright 2010 Matteo Cotugno “PoesiAnima”

tratta dal mio libro PoesiAnima (Selezione Premio Poesia Alessandro Tassoni 2011)


in foto: notte stellata di Van Gogh



Il sorriso in sogno



Ho spento troppi sogni
nelle strade percorse
fino a te,
tanto che ora
mi sento vuoto dentro
e non vivo
senza immaginarti
come reale per me,
immersa in pensieri
che a mani nude
mi accarezzano 
colorando il cuore.

Ho pianto troppo spesso
lungo vicoli bui,
camminando marciapiedi
di tristi melodie
in teoremi che uccidono
chi ama come me,
non lasciandomi scampo
se non irridendo
ironico il mio relitto,
per sminuirmi ancora
al tuo cospetto,
anche se non ci sei.

Ho disegnato tante volte
nell’aria aspirazioni
volate via
lontano da te,
tanto che ora
le scrivo a matita
in versi sul foglio,
per ricordarli ancora
e sempre, come
quando immobile
attendo che un tuo sorriso
mi raggiunga in sogno.



© copyright 2010 Matteo Cotugno “PoesiAnima”

tratta dal mio libro PoesiAnima (Selezione Premio Poesia Alessandro Tassoni 2011)

in foto: ritratto di ragazza (Amedeo Modigliani)


video