giovedì 20 ottobre 2011

L'autunno


L’autunno respira
isolassorte di pensieri
in spentaccese visioni
alla ricerca dei ciliegi
della mia vitassente,
infrangendo muri
di coscienza sopita
in diatribe filosofiche
dai crogiolanti non senso,
che orpellanombre 
di caducità d’uomo.

Si leva altimmenso
il sentire echi di stelle
planare sulla ratio 
e attraversare ogni cosa
circondabbracci l’io
a renderlo infinito
infrangendo le regole,
a vestirlo di suoni
melodiarmonici e puri
in frattali di note
esperienzestese di te.


Matteo Cotugno
inedita – tutti i diritti riservati


8 commenti:

  1. intensa....natura e amore illuminato......grazie. Alleri M.

    RispondiElimina
  2. ...calda come i colori dell'autunno.....molto bella!

    RispondiElimina
  3. Sinuosissimo questo stile...come canto d'usignolo fra le foglie ramate...
    VDC

    RispondiElimina
  4. Procedimento di particolare effetto questo di unire in un'unica parola 2 aggettivi o sostantivo e aggettivo. Danno origine a un suono lineare e melodico, un'immagine inedita. Bellissima lirica a un autunno che come l'amore vive e respira. -Assunta-

    RispondiElimina
  5. Un incanto!!
    Silvestra

    RispondiElimina
  6. Natura...Amore... Bellissima poesia Matteo.. Complimenti!

    RispondiElimina
  7. intensa....natura e amore illuminato......grazie. Alleri M.

    RispondiElimina
  8. .incantevole sodalizio tra natura e amore, linguaggio piano, suono melodico, percepisco deliziose note, lirica notevole.
    Complimenti!
    A.

    RispondiElimina