venerdì 7 ottobre 2011

Pensieri immotivati



Pensieri immotivati
alambiccano curiosi,
guardoni, guardiani
d’un pensare pensato,
penato, amato,
rigiocato a perdifiato,
e tu, dal fare infranto
ti rifugi nel pianto,
affranto, un canto
d’un cuore nuovo nuovo,
rosso rosso che ritrovo,
ricordi che rimuovo e rinnovo
in questo scrivere in versi
perversi, diversi, persi
di amori sommersi.


Matteo Cotugno
tutti i diritti riservati

                        audio

4 commenti:

  1. Come foglie i miei pensieri viaggiano, e riaffiorano…
    vanno lontano... si adagianosu questo foglio nell'attesa di ingiallire come antica sapienza… ma sono un groviglio e dolorosi pensieri…. l'anima sanguina…. Bellissima composizione poetica, molto sentita, grazie, Matteo..
    (paola b)

    RispondiElimina
  2. Questa merita di diritto la pole position nella categoria Rime Scelte, talmente è accurata la ricerca di stile e dei preziosi virtuosismi...Profondo il concetto... VDC

    RispondiElimina
  3. Notevole di rime e concettualità
    Applausi sinceri
    Cristina...

    RispondiElimina