domenica 3 luglio 2011

Gallipoli



Intramontabili azzurri
mi attraversano l’Anima
quando resto qui davanti a te,
mia amata Gallipoli.

Non oso staccare gli occhi
dai confini che il cielo traccia
lungo l’orizzonte acceso
nei colori del fuoco
e li seguo lungo il molo
fino al faro di Sant’Andrea
a circondare l’isola
nella città vecchia.

Marosi percuotono
le banchine del lungomare
vibrandone gli scogli
in vaporose nuvole
che mi bagnano l’Anima
fino a sentirla viva.

Una forte brezza
malinconica mi assale
nel ricordo di te, amore
lontana in remote vite
e m’induce a sognare
insperati attimi
trascorsi assieme.



© copyright 2010 Matteo Cotugno
tratta dal mio libro "PoesiAnima" (Selezione Premio Poesia Alessandro Tassoni 2011)


foto di mia proprietà: Gallipoli al tramonto



6 commenti:

  1. Sentiti e toccanti versi ...Sensazioni al corpo e all'anima, perché tra le righe ci si sente pervasi da un senso di malinconia ma anche di serenità, dal tocco dei rimpianti, dai battiti di cuore... Da ricordi ancora accesi ad alimentare i sogni...Bellissima!!

    RispondiElimina
  2. Sara Acireale3 luglio 2011 17:47

    Rimpianti...ricordi dolcissimi per Gallipoli. Un toccante ritratto di una terra che non conosco...ma il poeta ti porta per mano e te la fa sognare. Splendida lirica

    RispondiElimina
  3. Grande capacità descrittiva Matteo...mi ripeterò, ma ti ritengo abilissimo nel descrivere questi scorci...
    VDC

    RispondiElimina
  4. Versi nostalgici e dolci di un periodo della vita lontano ma indimenticabile, quando l'amore brillava dei colori vividi e straordinari di una terra dagli "...Intramontabili azzurri....".! Assolutamente bella , grazie Matteo,,,Marina

    RispondiElimina
  5. Bella...come sempre,le tue...POESIE

    RispondiElimina
  6. GRAZIE A TUTTI anche a nome di questa splendida cittadina... kalos (bella) polis (città) Gallipoli infatti significa proprio bella città... un abbraccio

    RispondiElimina